vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Sestriere appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

PRESENTATA LA 37° CESANA-SESTRIERE TROFEO AVV. GIOVANNI AGNELLI

PRESENTATA LA 37° CESANA-SESTRIERE TROFEO AVV. GIOVANNI AGNELLI

PRESENTATA LA 37° CESANA-SESTRIERE TROFEO AVV. GIOVANNI AGNELLI

E’ stata presentata presso Casa ACI, sede dell’Automobile Club Torino, la 37^ edizione della Cesana-Sestriere, gara automobilistica valida per i campionati Europeo e Italiano velocità in salita Autostoriche, in programma dal 6 all'8 luglio. Per il territorio dell'Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea erano presenti il Sindaco di Cesana Torinese, Lorenzo Colomb, ed il Vice Sindaco di Sestriere, Gianni Poncet.

Quest’anno la celebre corsa - nata nel 1961 in occasione delle celebrazioni del centenario dell’Unità d’Italia – avrà modalità di svolgimento differenti rispetto alle passate edizioni. Una frana dopo l’abitato di Champlas du Col, rende infatti impossibile il transito in gara delle vetture e ha costretto gli organizzatori a ridurre il percorso che, dai 10,400 km originali, passa a 6.400 metri, ma con la disputa di due manche anziché una, per raggiungere la lunghezza minima prevista per le gare valide per il campionato continentale.

Di conseguenza cambia il programma, che prevede le verifiche tecnico-sportive nella giornata di venerdì 6 luglio, dalle ore 14,30 alle 19,00 a Sestriere; due sessioni di prove ufficiali si svolgono sabato 7 luglio con inizio alle ore 12, mentre domenica 8 luglio le due manche hanno inizio alle 9,30. La premiazione a Sestriere alle ore 15,00.

Il nuovo programma non consente per quest’anno l’effettuazione della Cesana-Sestriere Experience, che viene rimandata alla prossima edizione.

Il presidente dell’Automobile Club Torino, Piergiorgio Re ha spiegato che quest’anno l’organizzazione della Cesana-Sestriere è stata più complessa del solito: “ La volontà dei sindaci di Cesana Torinese e Sestriere e dei tecnici della Città Metropolitana - ha detto Re - ha consentito di trovare la soluzione che permette, anche nel 2018, di disputare la gara con la validità per il Campionato Europeo Velocità in salita Autostoriche. Sarebbe stato una grave danno privare la regione Piemonte e la provincia di Torino del suo evento automobilistico più importante, che richiama nelle vallate interessate i migliori specialisti del Continente e muove l’economia turistica del territorio”.